logo


Quel silenzioso killeraggio psichico nelle famiglie “normali”: “Le correzioni” di Jonathan Franzen.

Quel silenzioso killeraggio psichico nelle famiglie “normali”: “Le correzioni” di Jonathan Franzen.   Già alle prime pagine del romanzo, si chiarisce il tema centrale, esposto da Franzen con spietata e chirurgica chiarezza per tutto il racconto. Alfred ed Enid Lambert, anziani co
Leggi tutto →

Dulcamara, l’archetipo dei politici nelle democrazie di massa moderne.

Il personaggio di Dulcamara, messo in musica dal genio di Donizetti, rappresenta il ciarlatano per eccellenza. Il suo ingresso nel I atto dell’“Elisir d’amore”, con la celebre aria “Udite, o rustici”, è spettacolare, e consigliamo a tutti di ascoltarlo più volte, magari con davanti il
Leggi tutto →

Psicoanalisi, come eravamo: Milano, 1966.

Psicoanalisi, come eravamo: Milano, 1966. E’ interessante leggere, a distanza di così tanti anni, un articolo de La Stampa dell’11 gennaio 1966 a firma di Gaetano Tumiati, dal titolo: “A Milano è l’ora della psicoanalisi”. Il divertente e ironico incipit è il seguente: “Questo, a Mila
Leggi tutto →

L’affascinante contraddittorietà del web (e dei mass-media in genere)

Su wired.it, una interessante riflessione su IVG e obiezione di coscienza dei medici era recentemente sovrastata dalla pubblicità di Zentiva, azienda farmaceutica appartenente al colosso europeo Sanofi Aventis. E’ affascinante l’accostamento involontario di argomentazioni di etica e f
Leggi tutto →

La Stampa e Orbecchi ancora insieme, le “neuroscienze” sentitamente ringraziano.

Nuova apparizione, sulle colonne de La Stampa di oggi, del Dott. Maurilio Orbecchi. Come in altri articoli precedenti, il titolo del pezzo suggerisce la grandezza delle “neuroscienze” contro la supposta tirannide della premiata ditta Freud & Jung. Di fatto, nell’
Leggi tutto →

Daria Bignardi a sostegno degli psicologi

  Durante l’ultima puntata della trasmissione televisiva di La7 «Le Invasioni Barbariche» la conduttrice Daria Bignardi ha sottoposto al test proiettivo di Rorschach la cantante Arisa. Peccato che Daria Bignardi non sia una psicologa e, di conseguenza, non abbia conseguito
Leggi tutto →

Isis, l’altra faccia di Youporn

Se pensiamo all’Isis, una delle cose che più colpisce è il vero e proprio bombardamento mediatico che lo contraddistingue, paragonabile alla propaganda di regime del nazionalsocialismo e dell’Unione Sovietica. Da questo punto di vista, peraltro, emerge una differenza impor
Leggi tutto →