Centro Medico Psicologico Torinese

Convegno | Riconoscere l’Altro

Il Convegno si propone di esplorare la tematica del “Riconoscimento”. L’anagnorisis (ἁναγνώρισις, riconoscimento), o agnizione (dal latino agnitio), è un topos cruciale nelle opere narrative: si tratta del momento in cui un personaggio viene riconosciuto nella sua vera identità da altri, come nella celebre scena del riconoscimento di Ulisse da parte di Euriclea, o comprende egli stesso la propria identità, come nel caso di Edipo. Nella relazione terapeutica, analogamente, l’anagnorisis è elemento cruciale del percorso trasformativo, che si sviluppa attraverso un movimento di graduale riacquisizione di sé: solamente ri-conoscendo se stessi è, infatti, possibile procedere in modo fertile nella propria individuazione. Parimenti, l’obiettivo di un riconoscimento “interpersonale” diventa imprescindibile in un’epoca dove il riconoscimento dell’altro da sé, soprattutto se visto in termini macrosociali, sembra essere diventato più complesso e disturbante: è necessario, dunque, affrontare la questione chiamando a raccolta intellettuali di estrazione differente in un consesso che possa restituire riflessioni appropriate nello Zeitgeist. Nelle giornate di studio il tema sarà affrontato utilizzando un approccio metodologico interdisciplinare e comparatistico attraverso la partecipazione di relatori/conduttori di elevato profilo intellettuale afferenti a settori disciplinari contigui interni all’area delle Scienze Umane. Il Convegno propone dodici sessioni di lavoro: nelle prime cinque una/uno psicoanalista ed una/uno esperta/o di discipline umanistiche – nello specifico, in letterature comparate, semiologia, antropologia e filosofia – declineranno, con due relazioni teoriche per ciascuna sessione, la tematica del Convegno. Altre quattro sessioni avranno, invece, carattere esperienziale: in esse psicodrammatiste/i, arteterapeute e danzaterapeute svilupperanno nella propria specifica metodica disciplinare il tema del “riconoscimento”. Le ultime due sessioni di lavoro riguarderanno il Social Dreaming e l’Immaginazione Attiva, al fine di recuperare la dimensione immaginale e quella onirica come ulteriore terreno di possibile riconoscimento. Sarà presente, infine, una “sessione poster” dove studenti e cultori della materia potranno contribuire alle giornate di studio.

Programma

Venerdì 4 ottobre

9.30 
Registrazione dei partecipanti.

10.15
Apertura dei lavori del convegno.

PRIMA SESSIONE:

Chairman Lino Ancona, Medico Psichiatra, Analista didatta CIPA – IAAP, Catania.

10.30
Dimostrare come riconoscere
Felice Cardone, Filosofo, Professore associato di Programmazione e Storia dell’Informatica, Università di Torino, Torino.

11.15
Nascere o morire nello sguardo dell’altro
Carla Stroppa, Psicoterapeuta, Analista didatta ARPA – IAAP, Bergamo.

12.00-14.00
Intervallo pranzo.

SECONDA SESSIONE: 

Chairman Sissi Ceresa, Filosofo e Psicoterapeuta, Analista ARPA – IAAP, Torino.

14.00
Agnizione: la Pizia insolente e la nutrice fidente
Maria Teresa Giaveri, già Professore ordinario di Letterature Comparate, Università di Torino, Accademia delle Scienze di Torino, Milano.

14.45
Il tulipano e lo zerbino: mythos, peripeteia e anagnorisis nelle vicissitudini analitiche
Davide Favero, Psicologo e Psicoterapeuta, Analista didatta CIPA – IAAP, Torino.

15.30-15.45
Intervallo.

TERZA SESSIONE:

Chairman Chiara Lombardi, Professore Associato di Letterature Comparate, Università di Torino, Torino.  

 15.45

L’altro dell’altro – contro il rischio dell’universalismo
Ugo Volli, Semiologo e Giornalista, Professore Ordinario di Filosofia della comunicazione e di Semiotica del testo, Università di Torino, Milano.

16.30
“Ma il mio mistero è chiuso in me” – Il riconoscimento in analisi 
Stefano Candellieri, Medico, specialista in psicologia clinica, psicoterapeuta, Torino.

17.15 – 17.30
Intervallo.

17.30
Tavola rotonda lavori prima giornata: Carlo MelodiaLino Ancona, Felice Cardone, Carla Stroppa, Sissi Ceresa, Maria Teresa Giaveri, Davide Favero, Chiara Lombardi, Ugo Volli, Stefano Candellieri.

QUARTA SESSIONE:

18.15 – 19.45
Workshop immaginazione attiva
Carlo Melodia, Medico Psichiatra, Analista didatta CIPA – IAAP, Padova. 
*Si terrà presso il Centro Medico Psicologico Torinese, piazza Vittorio Veneto 14 Torino.

Sabato 5 ottobre

QUINTA SESSIONE:

8.00 – 9.00
Social Dreaming
Caterina Vezzoli, Psicoterapeuta, Analista didatta CIPA – IAAP, Milano. 
*Si terrà presso il Centro Medico Psicologico Torinese, piazza Vittorio Veneto 14 Torino.

SESTA SESSIONE:

Chairman Brigitte Alain Dupré, Psicologa clinica, Analista didatta CIPA – IAAP, Paris.

9.30
“Ero io il maledetto disertore!”. Il concetto junghiano di nevrosi secondo W. Giegerich
Fulvio Salza, Filosofo, già Professore Associato di Estetica, Università di Torino, Torino.

10.15
Il riconoscimento impossibile
Paulo Barone, Medico Psichiatra, Filosofo, Analista didatta AIPA – IAAP, Milano.

11.00 – 11.15
Intervallo.

SETTIMA SESSIONE:

Chairman Caterina Vezzoli, Psicoterapeuta, Analista didatta CIPA – IAAP, Milano.

11.15 
Riconoscimento dell’identità o riconoscimento delle somiglianze?
Francesco Remotti, Professore emerito di Antropologia culturale – Università degli Studi di Torino, Torino.

12.00
Le maschere e i volti. Identità e riconoscimento tra psicologia e melodramma
Maurizio Nicolosi, Psicoterapeuta, Analista didatta CIPA – IAAP, Catania.

12.45 – 14.30
Intervallo pranzo.

OTTAVA SESSIONE:

14.30
Psicodramma 
Svelamenti onirici: incontri, sorprese, riconoscimenti 
Stefano Cavalitto, Psicologo e Psicoterapeuta, Analista ARPA – IAAP, Torino.
Wilma Scategni, MedicoPsichiatra, Analista didatta CIPA – IAAP, Torino.

NONA SESSIONE:

14.30
Artedrammaterapia 
Riconoscere lo straniero 
Carola Palazzi Trivelli, Psicoterapeuta e Psicodrammatista, Torino. 
Silvia Torresin, Etnopsicologa, Torino.

16.00 – 16.15
Intervallo.

DECIMA SESSIONE:

16.15
Psicodramma 
Il volto dell’acqua: un tuffo nel profondo tra riflessi e riconoscimenti 
Vivienne Meli, Psicologa e Psicoterapeuta, Torino.
Maria Laura Trifilò, Psicologa e Psicoterapeuta, Torino.

UNDICESIMA SESSIONE:

16.15
Danzamovimentoterapia 
CorpoNonMente: la metafora dello specchio tra riconoscimenti e disconoscimenti 
Silvia Cerrone,  Psicologa e Psicoterapeuta, Torino.
Teresa Legato, Psicologa e Psicoterapeuta, Torino.

17.45 – 18.00
Intervallo.

18.00
Tavola rotonda lavori seconda giornata: Brigitte Alain Dupré, Fulvio Salza, Paulo Barone, Caterina Vezzoli, Francesco Remotti, Maurizio Nicolosi, Stefano Cavalitto, Wilma Scategni, Carola Palazzi Trivelli, Silvia Torresin, Vivienne Meli, Maria Laura Trifilò, Silvia Cerrone, Teresa Legato.

DODICESIMA SESSIONE:

La sessione poster, svincolata da orari, sarà presente per tutta la durata del convegno.

*Il “Social Dreaming” e il “Workshop immaginazione attiva” si terranno presso il Centro Medico Psicologico Torinese, piazza Vittorio Veneto 14 Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.